DEDICHE ED OPERE DEDICATE

home


Gennaio 2013

Francesco DI VICO

da "IO E DIO"

 

Al caro Maestro

prof Michele Gioiosa

Docente del Conservatorio di Foggia

 

Nulla è affidato al Caso:

dietro ad una apparente ingiustizia

c'è una sottile logica Divina!...

 

PREMIO E CASTIGO

 

Vento gelido...

ed alberi nudi:

spiriti di vita, scheletri scarniti

con le braccia al Cielo, chiedendo pietà...

 

Sul lato opposto sbuffano accaldati

superbi e orgogliosi sempreverdi,

incappottati dal folto fogliame...

 

Che strana Giustizia!

Alberi fruttuosi e generosi

condannati al freddo mortale

ed alberi egoisti e parassiti

premiati di caldo tepore...

 

ma il mio cuore di poeta non crede

a tanta infelice crudeltà...

E' convinto che al di là

di ogni presunta ingiustizia,

vigila un Sentimento d'Amore

che, nel silenzio e per vie segrete,

premia la Bontà di un'intima Gioia

e flagella l'Egoismo con la Nemesi punitiva

di una gelida Indifferenza...

 

La vita è un podio in una piazza vuota

da dove ognuno, parlando di sé, vorrebbe

che il Mondo girasse solo attorno a lui:

un teatro con molti bravi attori e senza

attenti spettatori!...


Dicembre 2010

M. Solimando: Variazioni su tema di Haendel per pf

(dedica a Michele Gioiosa)



Grazie al poeta Francesco Di Vico, nonno di Roberta e Valerio Sannoner miei bravi allievi, che mi ha onorato dedicandome questa splendida poesia.

 

Un raggio di sole cancella

La tristezza di un anno di nuvole;

una carezza spalanca la gioia

di un cielo d’amore…

 

Al Maestro Michele Gioiosa

 

MUSICA E POESIA

Dice il poeta:

“Il Genio ha una Stella nel Cuore,

un Sogno nella Mente, un Tesoro nell’Anima”

 

Tu che hai anche la Gioia nel Nome

Mi svelerai di che Luce brilla la tua Stella,

di quale Segreto si adorna il tuo Sogno,

di quale Ricchezza si avvalora il tuo Tesoro,

ed io che ho la magia del poeta, la virtù dello specchio,

rifletterò in poesia la tua Poesia

e ad ogni lampo di Luce, ad ogni mistero svelato,

ad ogni gemma che splende darò il tuo Nome…

C’è un piccolo dio in ogni Artista

Ed io costruirò un cielo al tuo dio,

darò Vita alla tua vita, Verità alla tua verità,

un Senso d’eterno al tuo umano Mistero…

Io sono un mago di sogni che trasforma

In Realtà i Sogni e le Fantasie degli altri;

uno spirito aperto che apre cuori chiusi,

che sparge felice nel Mondo i suoi semi di luce…

 

Foggia, 25 marzo 2010

 

Francesco Di Vico

 


E. COMINETTI: Infantasie per pf

G. SPAGNOLI: Open Sonata per pf (Ed. Bèrben)


L'animo umano

di Camillo De Lellis

violinista I premio assoluto quando aveva 12 anni
(poesia scritta in occasione del Concorso Giovani Musicisti "Gargano '88)

L'animo umano è un mistero,

un segreto, si ira, si infervorisce,

poi si placa...

Un filo leggero si muove in esso,

un sottile lembo, una sfilacciatura delicata

che vibra, si tende, si muove, forza ignota che lo anima.

E' un filo leggero,

un soffio lo travolge, lo sconvolge

ma poi, d'incanto si ferma,

con ignota voglia,

segreto sentimento che

ci distingue,

ci avvolge,

ci prende...

(Dedicata al Maestro Michele Gioiosa 3-10-1988 Camillo De Lillis)


A Michele, con il quale ho goduto e condiviso bei momenti con la musica, la guitarra, il sale e il vino...

Con viva simpatia

Alirio Diaz

Taranto, 20 ottobre 1997


Per i "primi" 40 anni di Michele Gioiosa

Or che negli "anta" anche tu sei giunto

di tua vita finor puoi fare il punto,

ti rivedo bambin a me affidato

timido, chiuso ma determinato

a studiare il pentagramma insieme:

come germogliò quel piccolo seme!

Costante a perseguir la nobil arte

che pur in mia vita ebbe tanta parte,

eccoti qui da allievo a maestro

a dirigermi in un cor con gusto ed estro!

Traguardi ragguardevoli hai raggiunto

persino in Russia trionfar sei giunto!

I tuoi concerti hanno valicato

confini e vette artistiche insperate.

L'età delle certezze adesso hai

quel che hai seminato, raccoglierai

e se col nostro coro andrai avanti

soddisfazioni avrai ancora tante.

Due aforismi vorrei ricordarti

che insieme agli auguri vado a farti,

se è ver quel che si dice che:

"Dopo la quarantina un malanno ogni mattina"

è ancor più vero quel che tutti sanno

che "la vita comincia a 40 anni!!!"

5 Gennaio 2002 - Lina Di Leo

 

 

Lina Di Leo è stata la mia prima insegnante di pianoforte. Avevo 6 anni e lei giovanissima mi diede i primi rudimenti musicali. Persi di vista per anni, ci siamo rivisti colleghi in una Scuola Media (1982), poi corista del Coro Polifonico del Concentus Musicus che ho fondato ed ora amica insostituibile.

 


Solo per quelli che sanno guardare il cielo

di Emilia Baggetta

 

Il pensiero vaga in mondi infiniti

dove solo persone speciali

s'incontrano guardando il cielo

là dove i pensieri s'intrecciano...

Nell'anima e nell'universo

esprimendo sentimenti diversi

si confrontano

e nell'immaginare profumi intensi

di verdi praterie

s'inoltrano in una strada senza fine

e melodie senza confine...

Sprigiona l'essenza dell'essere,

nell'interpretazione di note tramandate e...

nell'assorbire tante emozioni

l'anima s'innalza al livello di ascolto

di non capire chi siamo o dove siamo

avvolti dalla tua musica

da un solo battito eterno...

(dicembre 2001)

 

Emilia Baggetta, persona gentile e squisita, amica insostituibile, è venuta a mancare nel mese di settembre scorso. Ora più che mai mi è cara questa sua poesia scritta per me. Grazie Emilia!